c8.9.6 – Il Progetto REMIDA. Iniziative per la bonifica ed il ripristino ambientale di aree contaminate e degradate mediante sistemi agro-forestali

De Angelis P*, Sconocchia A, Massacci A, Sconocchia P, Bianconi D

Collocazione: c8.9.6 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
8° Congresso SISEF *
Sessione 9: “Ecologia del Suolo, Micorrize e Biorimedio” *

Contatto: Paolo De Angelis (pda@unitus.it)

Abstract: Le attività di bonifica dei siti contaminati, come anche la riqualificazione di siti degradati a causa del precedente sfruttamento, risultano particolarmente agevoli e rapidi in tutti quei casi in cui il sito è: relativamente piccolo, con sorgenti ben circoscritte (nel caso di contaminazione) e situato in un’area pregiata ad alto valore economico. Diversamente, nel caso di siti caratterizzati da una contaminazione bassa ma distribuita in modo disomogeneo su aree estese (spesso in zone periurbane), in associazione ad uno scarso valore commerciale, non risulta facile valutare il ritorno economico derivante da un’operazione di intervento, stante i tempi non certi associati a costi troppo elevati rispetto al valore dell’area e rispetto all’efficienza delle tecnologie impiegabili. Per fornire una possibile soluzione a questo problema ARPA Umbria, IRSA – CNR e DIBAF (Dipartimento per l’innovazione dei sistemi biologici, agroalimentari e forestali dell’Università degli Studi della Tuscia) hanno stretto una partnership scientifica facendo nascere il progetto REMIDA (Remediation & Energy productrion & soil management). Il progetto REMIDA si propone di rispondere al problema delle bonifiche e del ripristino delle aree marginali e/o rurali collegando ai processi di riqualificazione attività di mitigazione o compensazione delle emissioni di carbonio mediante una filiera energetica e/o un sistema di accumulo della CO2 nella biomassa legnosa. La metodica di intervento proposta si basa sull’implementazione di tecniche di bonifica o miglioramento dei suoli a basso costo basate sul fitorimedio applicate, ove possibile, con il metodo delle Short Rotation Forestry (SRF) o di altre tecniche colturali; la gestione del sistema indicato permette di coniugare gli obiettivi principali contestualmente a quelli secondari. Oggetto del presente contributo è la presentazione delle linee progettuali di diversi casi di intervento in fase di realizzazione.

Parole chiave: Bonifica Suoli Contaminati, Fitorimedio, Biomasse Per Energia, Sequestro Di Carbonio

Citazione: De Angelis P, Sconocchia A, Massacci A, Sconocchia P, Bianconi D (2011). Il Progetto REMIDA. Iniziative per la bonifica ed il ripristino ambientale di aree contaminate e degradate mediante sistemi agro-forestali . 8° Congresso Nazionale SISEF, Rende (CS), 04 – 07 Ott 2011, Contributo no. #c8.9.6