c8.8.12 – Struttura e dinamica evolutiva di un’acereta con caratteri di vetustà

Barreca L, Marziliano PA, Menguzzato G, Pelle L, Scalise C, Scuderi A*, Spagnolo F

Collocazione: c8.8.12 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
8° Congresso SISEF *
Sessione 8: “Ecosistemi forestali e Servizi ambientali: quale Selvicoltura?” *

Contatto: Angelo Scuderi (angelo.scuderi@unirc.it)

Abstract: Le intense utilizzazioni forestali eseguite nel XIX secolo hanno profondamente alterato la struttura e la composizione specifica di gran parte delle formazioni forestali del nostro Paese. Le aree residue non precedentemente interessate da quegli interventi sono state oggetto, nei primi decenni del secolo scorso, di ulteriori utilizzazioni che ne hanno definitivamente compromesso la struttura e la composizione specifica originaria. Le formazioni forestali del cingolo Q-T-A di Schmidt hanno subito le maggiori modificazioni ed oggi è il castagno che, grazie all’intervento antropico, domina questa fascia di vegetazione, mentre le specie associate alle querce sono presenti con singoli soggetti confinati a poche aree rifugio. Il presente lavoro esamina un’acereta del Parco Nazionale della Sila con caratteri di vetustà, probabilmente unica nell’area d’interesse. Il popolamento è caratterizzato da soggetti di prima generazione di grandi dimensioni con chioma ampia, da una giovane perticaia e da gruppi di rinnovazione insediatisi a seguito dell’interruzione delle azioni di disturbo antropico. Le analisi, condotte su un transect di 90 x 15 metri, hanno consentito di studiare la struttura spaziale e cronologica del bosco. Sono state ricostruite le modalità di insediamento dei vari gruppi di rinnovazione e la distribuzione verticale degli strati costituenti il bosco. Inoltre, è stata quantificata e caratterizzata la necromassa in piedi e a terra. Dato che l’attuale diffusione di queste formazioni in ambiente mediterraneo risulta limitata, le conoscenze ecologiche relative a queste cenosi sono piuttosto scarse e frammentate. Pertanto, questo studio fornisce importanti informazioni sull’ecologia e sulle dinamiche evolutive dei boschi in esame utili anche per la loro futura gestione e conservazione.

Parole chiave: Acer opalus, Parco Nazionale della Sila, Boschi Vetusti, Analisi Strutturale, Necromassa

Citazione: Barreca L, Marziliano PA, Menguzzato G, Pelle L, Scalise C, Scuderi A, Spagnolo F (2011). Struttura e dinamica evolutiva di un’acereta con caratteri di vetustà . 8° Congresso Nazionale SISEF, Rende (CS), 04 – 07 Ott 2011, Contributo no. #c8.8.12