c8.5.4 – Utilizzo di dati LIDAR per la stima di modelli di combustibile

Chirici G* (1), Montaghi A (2), Barbati A (3), Scotti R (4), Marchetti M (1), Olsson H (2), Corona P (3)

(1) Università degli Studi del Molise; (2) Swedish University of Agricultural Sciences; (3) Università degli Studi della Tuscia; (4) Università degli Studi di Sassari
Collocazione: c8.5.4 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
8° Congresso SISEF *
Sessione 5: “Incendi forestali: modelli previsionali, impatti, recupero e governo del territorio” *

Contatto: Gherardo Chirici (gherardo.chirici@unimol.it)

Abstract: I dati LIDAR acquisiti da piattaforma aerea costituiscono una fonte informativa telerilevata particolarmente utile a supporto della gestione e pianificazione delle risorse forestali. Negli ultimi dieci anni sono proliferate le applicazioni finalizzate all’utilizzo di questi dati per la stima di variabili biometriche forestali quali, a esempio, l’altezza degli alberi, l’area basimetrica e la provvigione. La maggior parte delle applicazioni ha però interessato foreste boreali o temperate. In questo contributo viene presentata una innovativa applicazione dei dati LIDAR per la stima dei modelli di combustibile in ambito Mediterraneo. Nell’ambito del Sistema Informativo Forestale recentemente realizzato dalla Regione Siciliana è stata prodotta una carta dei modelli di combustibile con tecniche tradizionali di integrazione tra fotointerpretazione e rilievi a terra. La presente sperimentazione si è svolta in due aree di studio di 165 e 487 km2 nelle province di Palermo e Agrigento per le quali era disponibile la cartografia in formato digitale dei modelli di combustibile basata su un sistema di nomenclatura di nove modelli e un’acquisizione di dati LIDAR da piattaforma aerea. L’area è stata suddivisa in celle quadrate di 100 m di lato, per ogni cella è stato individuato un punto casuale che ha costituito il centro di unità campionarie quadrate di 30 m di lato di orientamento casuale. Per ogni unità è stato definito il modello di combustibile a partire dalla relativa cartografia e sono state estratte numerose metriche a partire dai dati LIDAR in forma vettoriale. Sono state utilizzate solo le unità aventi un unico modello di combustibile, per complessive 16761 unità. Le metriche LIDAR sono state utilizzate per istituire relazioni predittive dei modelli di combustibile, seguendo l’approccio non parametrico CART (classification and regression tree). I risultati ottenuti dimostrano che i dati LIDAR possono essere utilizzati per la stima e la mappatura con approccio semi-automatico i modelli combustibili, almeno in condizioni simili a quelle oggetto della sperimentazione.

Parole chiave: Modelli Di Combustibile, Lidar, Sicilia, Cartclassification And Regression Tree

Citazione: Chirici G , Montaghi A , Barbati A , Scotti R , Marchetti M , Olsson H , Corona P (2011). Utilizzo di dati LIDAR per la stima di modelli di combustibile . 8° Congresso Nazionale SISEF, Rende (CS), 04 – 07 Ott 2011, Contributo no. #c8.5.4