c7.4.17 – Il sostegno del piano di sviluppo rurale ai miglioramenti ambientali per i Galliformi della fascia subalpina in Trentino

Brugnoli A* (1), Giovannini G (2), Argenti G (3)

(1) Associazione Cacciatori Trentini, v. Guardini 41, I-38100 Trento; (2) Servizio Foreste e fauna, Provincia Autonoma di Trento, v. G. B. Trener 3, I-38100 Trento; (3) Dipartimento DiSAT, Università degli studi di Firenze
Collocazione: c7.4.17 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
7° Congresso SISEF *
Sessione 4: “Gestione sostenibile del paesaggio forestale” *

Contatto: Alessandro Brugnoli (alessandro.brugnoli@cacciatoritrentini.it)

Abstract: Negli ultimi anni, anche grazie alle specifiche azioni previste dal primo Piano di Sviluppo Rurale 2000-2006, nel territorio della Provincia Autonoma di Trento è stato possibile realizzare importanti interventi di miglioramento ambientale a fini faunistici, in particolare destinati al ripristino di adeguati habitat riproduttivi dei Galliformi alpini, e specificamente del Fagiano di monte (Tetrao tetrix). Quest’ultima specie è infatti andata incontro negli ultimi decenni ad una significativa riduzione numerica con una corrispondente contrazione dell’areale distributivo, a causa – soprattutto – della frammentazione e della degradazione del suo habitat. La modificazione di quest’ultimo è da porre in relazione a dinamiche d’abbandono antropico del territorio montano con conseguente cambiamento d’uso del suolo: si è così assistito appunto ad una progressiva perdita degli ambienti riproduttivi, di allevamento delle covate e delle aree di svernamento. Gli interventi di miglioramento ambientale realizzati nell’ultimo quindicennio in Trentino consistono sostanzialmente nel decespugliamento, prevalentemente meccanico, delle superfici ex-pascolive della fascia subalpina invase da arbusti a decorrere dal secondo dopoguerra. Nel presente contributo vengono in particolare esaminate le prospettive relative all’applicazione delle misure di cui al nuovo Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 della Provincia Autonoma di Trento, che ha tra l’altro inteso inserire tali interventi in una logica di programmazione sovraaziendale e di compartecipazione tra più proprietari forestali, con la descrizione di alcuni esempi applicativi e di una iniziativa pilota per quanto riguarda gli aspetti pianificatori.

Citazione: Brugnoli A , Giovannini G , Argenti G (2009). Il sostegno del piano di sviluppo rurale ai miglioramenti ambientali per i Galliformi della fascia subalpina in Trentino . 7° Congresso Nazionale SISEF, Isernia – Pesche (IS), 29 Set – 03 Ott 2009, Contributo no. #c7.4.17