c6.5.5 – Indagine auxometrica in un soprassuolo di rovere (Quercus petraea (Matt.) Liebl.) in Toscana

Grifoni F, Bruschini S

Arezzo
Collocazione: c6.5.5 – Tipo Comunicazione: Poster
6° Congresso SISEF *
Sessione 5: “Poster: “Selvicoltura, pianificazione, paesaggio”” *

Contatto: Francesco Grifoni (fragrifon@tin.it)

Abstract: La rovere, significativamente presente in Toscana, è specie di pregio. Per indagare le caratteristiche di popolamenti artificiali, già da oltre un decennio si raccolgono dati in alcuni soprassuoli situati sul Monte Lignano in provincia di Arezzo. Obiettivo di questa ricerca è fornire un contributo auxometrico sulla dinamica dei soprassuoli, valutando anche l’effetto di un intervento di diradamento. L’area sperimentale è localizzata a 550 m s.l.m., in ambienti che risentono dell’influsso climatico mediterraneo. Il soprassuolo oggetto dell’indagine è originato da un impianto realizzato agli inizi del secolo scorso, poi ceduato per la produzione di frasca e, in seguito, di legna da ardere ed infine diradato a metà degli anni ’70. Nel gennaio 1996, a circa venti anni dal primo intervento, durante un secondo diradamento di forte intensità e di tipo misto, sono stati scelti e prelevati cinque alberi modello, rappresentativi delle classi sociali presenti. Sulle piante selezionate è stata eseguita l’analisi del fusto. Il primo diradamento (anni ’70) ha prodotto un marcato effetto incrementale nella componente dominante del soprassuolo, mentre ha indotto una risposta lieve e non duratura nelle classi dominate.

Citazione: Grifoni F, Bruschini S (2007). Indagine auxometrica in un soprassuolo di rovere (Quercus petraea (Matt.) Liebl.) in Toscana . 6° Congresso Nazionale SISEF, Arezzo, 25 – 27 Set 2007, Contributo no. #c6.5.5