c6.4.12 – Funzioni ecologiche dei corridoi ripariali dei corsi d’acqua effimeri mediterranei: la funzione di habitat nel caso della Lama San Giorgio nella Puglia centrale

Mairota P

DSPV, Università degli Studi di Bari
Collocazione: c6.4.12 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
6° Congresso SISEF *
Sessione 4: “Sessione 4: Biodiversità, cambiamenti climatici, monitoraggio” *

Contatto: Paola Mairota (p.mairota@agr.uniba.it)

Abstract: Questo lavoro focalizza l’attenzione sulla verifica della sussistenza della funzione ecologica di habitat nel caso del corridoio ripariale di un corso d’acqua effimero, la Lama San Giorgio, rapprentativo della tipologia dei bacini carsici della Puglia centrale. La funzione di habitat è rilevante rispetto ai temi cogenti della ricerca ecologica quali quelli della connettività, della dispersione di organismi vegetali e delle dinamiche delle metapopolazioni animali. Il caratteristico regime di deflusso dei corsi d’acqua effimeri, tipici degli ambienti mediterranei, insieme alla pressione umana sul territorio, all’interfaccia tra il corso d’acqua e il piano di campagna, ne condizionano la struttura spaziale. Questa a sua volta influenza l’efficienza ecologica di questo complesso sottosistema paesistico lineare relativamente alle sue funzioni ecologiche, che comprendono il movimento dell’energia, dei materiali e degli organismi lungo e attraverso il corridoio. Pertanto è stata condotta l’analisi multiscalare gerarchica delle interazioni tra pattern (struttura spaziale) e process (distribuzione dei bioindicatori e caratteristiche delle loro comunità). Previa identificazione individuazione e stratificazione in segmenti del corridoio ripariale e previa identificazione delle tipologie di paesaggio attrvaversato dal corridoio ripariale stesso, è stata analizzata la configurazione spaziale dei segmenti mediante indici di landscape pattern (LPI) opportunamente selezionati. Al landcape level è stato ottenuto l’ordinamento dei segmenti secondo un gradiente di frammentazione. Al class level le relazioni tra gli indici variano in funzione della tipologia di copertura del suolo considerata, e pertanto forniscono indicazioni circa le statregie da adottare per la riduzione della frammentazione degli habitat. Facendo riferimento alla Classe sistematica degli Uccelli come bioindicatori, data la loro sensibilità ai cambiamenti ambientali, connessa alla loro specializzazione e vagilità, sono state studiate le necessità di habitat delle specie di uccelli presenti nel bacino idrografico della Lama San Giorgio, il loro grado di specializzazione ed alcune caratteristiche delle loro popolazioni e comunità. La diversità delle comunità ornitiche è risultata influenzata dal grado di frammentazione degli habitat idonei. L’importanza ai fini della vitalità delle metapopolazioni animali dei corridoi ripariali di corsi d’acqua effimeri e in condizioni di degrado, è risultata verificata e ne è stata confermata la funzione di habitat, cruciale per la conservazione della biodiversità alla scala di paesaggio.

Citazione: Mairota P (2007). Funzioni ecologiche dei corridoi ripariali dei corsi d’acqua effimeri mediterranei: la funzione di habitat nel caso della Lama San Giorgio nella Puglia centrale . 6° Congresso Nazionale SISEF, Arezzo, 25 – 27 Set 2007, Contributo no. #c6.4.12