c5.7.53 – Mappa genetica di un incrocio intraspecifico di pioppo nero (Populus nigra L.) basata su marcatori molecolari: SSR e AFLP.

Gaudet M (1), Ricciotti L (1), Paolucci I (1), Sabatti M (1), Scarascia Mugnozza G (1)

(1) Dip. DISAFRI, Univ. TUS, v. S. Camillo de Lellis, 01100 Viterbo
Collocazione: c5.7.53 – Tipo Comunicazione: Poster
5° Congresso SISEF *
Sessione 7: “Poster” *

Contatto: M Gaudet (gaudet@unitus.it)

Abstract: In Europa, il pioppo nero (Populus nigra L.) è una delle principali specie arboree indigene dell’ecosistema ripariale, ma il suo aerale ha subito una notevole riduzione dovuta all’attività antropica. Pertanto le popolazioni originarie sono frammentate e disperse e ciò ha portato all’erosione genetica e alla necessità di intervenire per la conservazione della specie. Il pioppo nero ha anche un ruolo di primo piano per la produzione di ibridi (P. deltoides x P. nigra). I marcatori molecolari offrono attualmente l’opportunità di velocizzare la selezione delle piante più adatte sia a scopo economico (produzione di ibridi) che per la ricostituzione dell’ecosistema ripariale. Le mappe genetiche permettono di associare i marcatori molecolari a caratteri quantitativi o qualitativi e possono anche fornire un ‘set’ di marcatori molecolari ben distribuiti sul genoma per lo studio della diversità genetica delle popolazioni naturali. Con l’obiettivo di costruire una mappa genetica in pioppo nero è stato effettuato un incrocio intraspecifico controllato tra due genotipi divergenti, originari di popolazioni naturali rispettivamente del sud Italia e del nord Italia, ottenendo così una progenie di 165 F1. Alla differenza latitudinale delle popolazioni di origine si accompagna un corredo di differenze di tipo fenologico e morfologico con probabile base genetica. Queste marcate differenze rappresentano un ottimo requisito per la costruzione di una mappa genetica e per l’identificazione di loci controllanti caratteri quantitativi (QTL). La strategia scelta per la costruzione della mappa genetica è stata quella del ‘two-way pseudo-testcross’ utilizzando marcatori molecolari AFLP (dominanti) e SSR (co-dominanti). Nel presente lavoro verranno presentati e discussi i risultati. Le applicazioni immediate della mappa genetica ottenuta sono: i) un’analisi QTL (sono in corso programmi di analisi QTL per caratteri fenologici e morfologici), ii).uno studio di sintenia con mappe genetiche di altre specie di pioppo e più particolarmente con una mappa di pioppo bianco realizzata con la stessa strategia (marcatori co-dominanti, SSR, comuni).

Citazione: Gaudet M , Ricciotti L , Paolucci I , Sabatti M , Scarascia Mugnozza G (2005). Mappa genetica di un incrocio intraspecifico di pioppo nero (Populus nigra L.) basata su marcatori molecolari: SSR e AFLP. . 5° Congresso Nazionale SISEF, Grugliasco (TO), 27 – 29 Set 2005, Contributo no. #c5.7.53