c2.2.5 – Marcatori molecolari, fenologia e tratti ecofisiologici in Fagus sylvatica: analisi di progenie da incroci controllati

Di Masso E (1), Piovani P (1), Palmieri L (1), Magnani F (2), Menozzi P (1)

(1) Dip.to Scienze Ambientali, Università di Parma, v.le delle Scienze, 43100 Parma (PR) – (2) Dip.to Produzione Vegetale, Università della Basilicata, v. Nazario Sauro 85, 85100 Potenza (PZ)
Collocazione: c2.2.5 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
2° Congresso SISEF *
Sessione 2: “Biodiversità nei sistemi forestali: dalle indagini di base alle prospettive applicative” *

Abstract: Si riportano i primi risultati dello studio dell’importanza relativa del controllo genetico e della plasticità fenotipica, concentrando l’attenzione sulla fenologia e sul controllo stomatico degli scambi gassosi, due processi ritenuti di primaria importanza. Un approccio regressione è stato usato per valutare la relazione tra marcatori molecolari (circa 45 RAPDs) e fenologia. E’ stata studiata la relazione tra profilo genetico (da singolo a multilocus) e il comportamento fenologico di due gruppi di piante che consistentemente hanno mostrato differenze nella fenologia negli ultimi 4 anni. Verranno inoltre presentati i risultati preliminari delle relazioni tra RAPD e parametri stimati dai modelli ecofisiologici usati per stimare il controllo stomatico in materiale proveniente da incroci controllati.

Citazione: Di Masso E , Piovani P , Palmieri L , Magnani F , Menozzi P (1999). Marcatori molecolari, fenologia e tratti ecofisiologici in Fagus sylvatica: analisi di progenie da incroci controllati . 2° Congresso Nazionale SISEF, Bologna, 20 – 22 Ott 1999, Contributo no. #c2.2.5