c1.3.1 – Biodiversità nelle comunità forestali: significato e metodi di studio

Menozzi P

Dipartimento di Scienze Ambientali, Università di Parma
Collocazione: c1.3.1 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
1° Congresso SISEF *
Sessione 3: “Biodiversità, strutture e funzioni delle comunità forestali” *

Abstract: Il concetto di biodiversità ha vaste implicazioni concettuali che con l’uso generalizzato del termine hanno assunto significati che riguardano innumerevoli aspetti dell’attività dell’uomo (dai problemi di definizione e di conoscenza di base ai risvolti etico-operativi richiesti dall’azione di conservazione). Per cercare di stare entro il tema (e nei tempi) assegnati penso possa essere utile focalizzare l’attenzione sul problema della valutazione della biodiversità, che mi sembra un buon punto da cui analizzare il problema nella sua complessità, sfuggendo al rischio di ridurre il discorso ad un lungo elenco di problemi e di possibili soluzioni. La biodiversità può essere misurata a diversi livelli di organizzazione, dai geni ai biomi, usando diverse unità: dalla diversità allelica al numero di comunità passando per il numero di specie, metro classico con solide basi scientifiche. I limiti dei diversi modi di stima della biodiversità emergono quando queste misure si vogliono usare come base per interventi gestionali sull’ambiente. Esiste un livello minimo di diversità genetica indispensabile per la conservazione di una specie? Diversi esempi sembrano richiedere interpretazioni che vadano oltre la classica relazione tra status della specie e diversità genetica. Recenti rivisitazioni della relazione tra diversità e stabilità della comunità hanno rivitalizzato un dibattito fino a pochi anni fa considerato ormai solo una classica disputa scientifica. Una più approfondita conoscenza del significato della biodiversità sul funzionamento dei diversi livelli di organizzazione considerati (dall’organismo alla comunità all’ecosistema) sembra una conclusione scontata ma necessaria di queste considerazioni sulla biodiversità.

Citazione: Menozzi P (1997). Biodiversità nelle comunità forestali: significato e metodi di studio . 1° Congresso Nazionale SISEF, Legnaro (PD), 04 – 06 Giu 1997, Contributo no. #c1.3.1