c8.4.2 – La valutazione della multifunzionalità del bosco nella pianificazione di livello territoriale. Il caso studio della Comunità Montana del Matese (CB).

Cantiani P (1), Chiavetta U (1), De Meo I (2), Di Salvatore U* (3), Ferretti F (3), Paletto A (2)

(1) CRA-SEL – Centro di ricerca per la selvicoltura, Via S. Margherita 80, 52100 Arezzo (Italy); (2) CRA-MPF – Unità di ricerca per il monitoraggio e la pianificazione forestale, P.za Nicolini 6, 38124 Villazzano, Trento (Italy); (3) CRA-SFA – Unità di ricerca per la gestione dei sistemi forestali dellÂ’Appennino, Via Bellini 8, 86170 Isernia (Italy)
Collocazione: c8.4.2 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
8° Congresso SISEF *
Sessione 4: “Pianificazione e Produttività Forestale” *

Contatto: Umberto Di Salvatore (umbertodis@gmail.com)

Abstract: L’analisi delle funzioni del bosco nel quadro ecologico, economico e sociale del territorio è elemento essenziale nel processo di pianificazione forestale a livello territoriale. Il contributo presenta i risultati della valutazione funzionale delle principali categorie forestali del patrimonio boschivo della Comunità Montana Matese in Molise. Le formazioni a faggio e cerro del Matese molisano sono state oggetto di una campagna di rilievi nell’ambito di un Piano Forestale Territoriale di Indirizzo secondo la metodologia messa a punto dal sistema “Progettobosco Territorio”. La valutazione della multifunzionalità è elemento essenziale per supportare i tecnici nella redazione del piano al fine di: i) perseguire la multifunzionalità nel suo complesso, oppure perseguire alcune funzioni reputate chiave in un’ottica di sviluppo territoriale; ii) considerare le richieste e i bisogni della società e includerle nelle scelte di piano. Le fasi consequenziali del processo di valutazione sono: – la definizione, a livello sociale, delle funzioni considerate prioritarie e delle conseguenti richieste sociali (preferenze individuali); – la definizione, a livello tecnico, delle funzioni considerate prioritarie e dei conseguenti obiettivi gestionali; – la raccolta in campo delle informazioni necessarie alla valutazione della multifunzionalità forestale; – l’elaborazione di una matrice di multifunzionalità forestale; – l’elaborazione di una matrice obiettivi-trattamenti; – l’inclusione delle preferenze individuali (richieste sociali) negli obiettivi gestionali; – l’integrazione degli obiettivi gestionali nelle scelte di Piano: traduzione della matrice obiettivi-trattamenti in interventi di gestione concreti.

Parole chiave: Multifunzionalità, Pianificazione Forestale Territoriale, Partecipazione, Molise

Citazione: Cantiani P , Chiavetta U , De Meo I , Di Salvatore U , Ferretti F , Paletto A (2011). La valutazione della multifunzionalità del bosco nella pianificazione di livello territoriale. Il caso studio della Comunità Montana del Matese (CB). . 8° Congresso Nazionale SISEF, Rende (CS), 04 – 07 Ott 2011, Contributo no. #c8.4.2