c8.10.7 – Analisi del paesaggio e della connettività ecologica all’interno del progetto Life ManFor C.BD.

Tonti D, Chirici G, Marchetti M

UNIMOL-DiSTAT, C.da F.te Lappone snc, 86090 Pesche (IS)
Collocazione: c8.10.7 – Tipo Comunicazione: Poster
8° Congresso SISEF *
Sessione 10: “Poster” *

Contatto: Daniela Tonti (daniela.tonti@unimol.it)

Abstract: Il Progetto LIFE ManFor C.BD. “Managing forests for multiple purposes: carbon, biodiversity and socio-economic wellbeing” della durata di circa quattro anni è ora nella fase iniziale. Le attività del Progetto si svilupperanno in siti individuati all’interno di diversi ecosistemi forestali distribuiti tra Italia (lungo un transetto Nord-Sud) e Slovenia (lungo un transetto Est-Ovest tra Italia e Slovenia) e contraddistinti da una passata gestione forestale. Attraverso la raccolta e l’analisi d’informazioni sui principali indicatori del ciclo del carbonio e della biodiversità (Criteri 1 e 4 della lista degli indicatori MCPFE del 2002), insieme allo sviluppo e alla sperimentazione di indicatori addizionali (relativi ad es. ai flussi e al sequestro di carbonio, al numero di specie presente in ambiti sottoposti a divere tipologie di gestione forestale ecc.), il Progetto prevede di valutare l’influenza di diverse scelte gestionali (tra opzioni di gestione forestale di tipo tradizionale e altre pratiche sperimentali più innovative) sul sequestro del carbonio, sulle caratteristiche strutturali e di biodiversità delle foreste gestite, sia a scala di patch sia di paesaggio e tenendo in considerazione le interazioni con la componente antropica. I siti d’indagine includeranno anche aree indisturbate e non sottoposte a gestione, da utilizzate come termine di paragone. All’interno del Progetto sono state implementate diverse Azioni per il raggiungimento degli obiettivi previsti. L’Azione deputata allo studio del paesaggio è stata definita ECo (Ecological Connectivity, landscape pattern and representativeness of test areas). Le attività dell’Azione ECo avranno il duplice scopo di: i) caratterizzare le aree ove si realizzeranno gli interventi sulla base del paesaggio in cui si trovano e ii) estendere l’analisi dell’impatto delle diverse forme di trattamento ipotizzate alla scala di paesaggio. Allo stato attuale del Progetto, l’obiettivo dell’Azione è di modellizzare l’ambito paesaggistico indagato in ogni area di studio attraverso l’acquisizione di diverse banche dati geografiche: uso/copertura del suolo, modelli digitali del terreno (DEM), reti stradali e fluviali, caratteristiche degli ambiti forestali (tipi forestali, età, struttura, provvigione ecc.). L’ambito paesaggistico sarà caratterizzato in conformità d’indicatori derivati da un’analisi spaziale di ecologia del paesaggio. Le caratteristiche dell’ambito paesaggistico saranno confrontate con le aree ove saranno realizzati gli interventi. Nella seconda fase del progetto, le caratteristiche degli interventi selvicolturali individuati nelle aree di studio saranno estese, in forma simulata, all’ambito paesaggistico individuato nella prima fase. Saranno previste diverse strutture paesaggistiche risultanti, secondo le differenti opzioni di gestione forestale ipotizzate. Al termine degli interventi selvicolturali (ultima fase del Progetto), sulla struttura paesaggistica simulata a seguito delle diverse forme di trattamento previste, sarà eseguita una nuova indagine a scala di paesaggio (tramite l’analisi di diversi indicatori di ecologia del paesaggio). I risultati delle analisi eseguite sui diversi scenari ipotizzati (situazione ex ante e post intervento) saranno confrontati tra loro al fine di valutare gli impatti delle diverse scelte gestionali sulla componente paesaggistica e sulla connettività ecologica tra i diversi ecosistemi indagati.

Parole chiave: Gestione Forestale, Progetto Life, Analisi Del Paesaggio, Connettività Ecologica

Citazione: Tonti D, Chirici G, Marchetti M (2011). Analisi del paesaggio e della connettività ecologica all’interno del progetto Life ManFor C.BD. . 8° Congresso Nazionale SISEF, Rende (CS), 04 – 07 Ott 2011, Contributo no. #c8.10.7