c7.7.56 – Applicazione del modello 3PG-day su scala regionale per la stima della produttività primaria lorda negli ecosistemi forestali italiani

Nolè A (1), Ferrara A (1), Magnani F (2), Mancino G (1), Ripullone F (1), Borghetti M (1)

(1) DIPSISTEMI, Università degli Studi della Basilicata, Potenza; (2) DCA, Università di Bologna
Collocazione: c7.7.56 – Tipo Comunicazione: Poster
7° Congresso SISEF *
Sessione 7: “Poster” *

Contatto: Angelo Nolè (nole@unibas.it)

Abstract: In questo studio il modello di stima della produttività forestale 3PG-day, è stato applicato per la stima su scala regionale della produttività primaria lorda (GPP) negli ecosistemi forestali italiani. Il presente lavoro si inserisce nell’ambito del progetto CarboItaly che si propone di quantificare il sequestro del carbonio da parte degli ecosistemi forestali e agricoli nazionali. Il modello 3PG-day rappresenta lo sviluppo a step giornaliero del modello di processo a step mensile 3-PGS. Il modello, basato sulla light-use efficiency (LUE), stima l’efficienza dei sistemi forestali nella conversione della radiazione fotosinteticamente attiva assorbita (APAR) in produttività primaria lorda (GPP) giornaliera. In particolare la GPP è stimata partendo dalla LUE potenziale e ridotta per l’effetto dei fattori ambientali (temperatura, VPD, stress idrico del suolo e APAR) rappresentati dai modificatori calcolati a step giornaliero dal modello stesso. Infine per la stima su scala regionale la routine 3PG-day è stata implementata in ambiente GIS. Per la stima della GPP con una risoluzione spaziale di 1 km, riferita al periodo 2006-2007, il modello è stato implementato utilizzando un forcing di dati telerilevati di LAI-fPAR dal sensore MODIS (MOD15A2) con risoluzione temporale di 8 gg. Per quanto riguarda il dataset di input climatico e edafico è stato utilizzato il dataset sviluppato nell’ambito del progetto CarboItaly, basato su dati MSG (Meteosat 2nd generation) per temperatura e precipitazione, dati NCEP/NCAR (Reanalysis) per umidità relativa e vento, e dati edafici dall’European Soil Database SPADE-2. Infine per la classificazione d’uso dei suoli è stata utilizzata la Corine Land Cover 2000 (CLC2000). Per la parametrizzazione e la validazione del modello sono stati utilizzati i dati derivanti dai siti forestali di misura eddy-covariance distribuiti sul territorio nazionale. L’implementazione del modello a step giornaliero ha permesso di migliorare le capacità predittive del modello su scala mensile e annuale, mostrando una buona correlazione tra la GPP stimata dal modello e la GPP misurata nei siti eddy-covariance.

Citazione: Nolè A , Ferrara A , Magnani F , Mancino G , Ripullone F , Borghetti M (2009). Applicazione del modello 3PG-day su scala regionale per la stima della produttività primaria lorda negli ecosistemi forestali italiani . 7° Congresso Nazionale SISEF, Isernia – Pesche (IS), 29 Set – 03 Ott 2009, Contributo no. #c7.7.56