c7.7.52 – Relazioni clima-accrescimento in alta quota: Alpi ed Himalaya a confronto

Tenca A*, Carrer M

Forest Ecology Research Unit Dip. TeSAF, Università di Padova Viale dell’Università 16, Agripolis, 35020 Legnaro (PD) – Italia
Collocazione: c7.7.52 – Tipo Comunicazione: Poster
7° Congresso SISEF *
Sessione 7: “Poster” *

Contatto: Alessandro Tenca (alessandro.tenca@unipd.it)

Abstract: I popolamenti forestali di timber- e treeline sono da sempre considerativalidi proxy dei cambiamenti climatici, poiché particolarmente sensibili alle modificazioni delle condizioni ambientali. Tramite il campionamento di più di 50 individui di Abete dell’Himalaya (Abies spectabilis (D. Don) Spach) e di Betulla himalayana (Betula utilis D. Don) abbiamo valutato le relazioni clima-accrescimento in popolamenti d’alta quota nell’himalaya nepalese. I campioni sono stati raccolti nel corso dell’aprile 2008, nell’ambito di una spedizione scientifica dell’Università di Padova, realizzata per il progetto “Impact of climate change in vegetation distribution on Sagarmatha National Park”, a quote comprese tra 3800 e 4100m s.l.m., in due aree di campionamento nella Valle del Khumbu, all’interno dei territori del Sagarmatha National Park (Parco Nazionale del Monte Everest), in Nepal. I risultati ottenuti sono stati confrontati con i dati a disposizione per l’intero arco alpino, provenienti da oltre 30 siti e relativi ad altre due specie tipicamente di limite e di comprovata sensitività climatica: il larice (Larix decidua Mill.) e il pino cembro (Pinus cembra L.). Le specie himalayane si sono dimostrate apparentemente meno sensibili ai fattori climatici, se confrontate con le controparti europee. Sono comunque enerse differenze nei pattern di accrescimento dovute in prevalenza ai diversi regimi climatici prevalentidelle due catene montuose. La scarsità quantitativa e qualitativa dei dati climatici a disposizione per l’area himalayana non consente di raggiungere gli stessi livelli di affidabilità dei risultati che si possono ottenere con questo genere di studi in Europa, tuttavia la crescente disponibilità di dati per le aree indagate e il progressivo miglioramento delle tecniche di indagine, potranno permettere valutazioni più accurate attraverso la comprensione e interpretazione sempre più precisa e approfondita di quelle informazioni che i popolamenti d’alta quota custodiscono.

Citazione: Tenca A, Carrer M (2009). Relazioni clima-accrescimento in alta quota: Alpi ed Himalaya a confronto . 7° Congresso Nazionale SISEF, Isernia – Pesche (IS), 29 Set – 03 Ott 2009, Contributo no. #c7.7.52