c7.6.4 – Relazione tra fattori ecologici e caratteri anatomici dello xilema di specie legnose dell’isola di Cipro: osservazioni preliminari

Crivellaro A* (1), Schweingruber FH (2), Urso T (1)

(1) Dipartimento TESAF, Univeristà di Padova; (2) WSL Zürcherstrasse 111, CH-8903 Birmensdorf
Collocazione: c7.6.4 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
7° Congresso SISEF *
Sessione 6: “Ecosistemi forestali e fattori ambientali” *

Contatto: Alan Crivellaro (alan.crivellaro@unipd.it)

Abstract: Le zone mediterranee sono caratterizzate da una eccezionale ricchezza floristica, vi vegetano infatti oltre 24000 specie e gli endemismi sono molto rappresentati. Lo studio degli effetti dei fattori ambientali sulla fisiologia delle piante del clima mediterraneo è ampiamente documentato in letteratura. Lo studio dell’anatomia del legno di alberi e arbusti della flora mediterranea è in grado di contribuire all’ampliamento delle conoscenze sulla relazione tra fattori ambientali e morfologia microscopica del legno, anche da un punto vista filogenetico. Con questa ricerca ci si è proposti di indagare in via preliminare la struttura anatomica dello xilema di piante legnose dell’isola di Cipro. Il fine è quello di giungere all’interpretazione su base ecologica dell’anatomia del legno. Cipro è un punto di eccellenza nel panorama della biodiversità su scala regionale e continentale. Il sistema delle risorse ambientali/paesaggistiche costituisce uno dei quadri più rappresentativi delle qualità del territorio dell’isola, ricchissimo mosaico di ecosistemi, assetti organizzati e testimonianze storiche. L’indagine ha seguito un approccio per raggruppamento floristico su vasta superficie. Sono stati analizzati caratteri anatomici del legno di tipo qualitativo e quantitativo osservabili al microscopio ottico. In particolare sono stati analizzati il numero di vasi per gruppo, la presenza di differenti classi di diametro dei vasi, di tracheidi vascolari, di tracheidi vasicentriche, di fibrotracheidi, di piani di perforazione scalariforme dei vasi, di ispessimenti elicoidali, il tipo di anello di accrescimento, l’altezza e la larghezza dei raggi. I dati raccolti su un primo campione di specie sono stati confrontati per habitus e per altitudine di prelievo del campione. È possibile osservare che la flora presente sull’isola di Cipro è stata selezionata anche in termini di caratteristiche anatomiche del legno. Ciò è evidente in particolare per le specie campionate fino a 600 m s.l.m. le quali sono accomunate dalle seguenti caratteristiche anatomiche: – il limitato numero di vasi per gruppo, – l’assenza di piani di perforazione scalariforme, – la presenza di tracheidi vascolari. Sono evidenti tutti gli adattamenti che il legno delle piante ha messo in atto per adeguarsi in particolare alle condizioni climatiche della costa meridionale dell’isola di Cipro. Tali adattamenti mirano soprattutto ad una attenta gestione della risorsa acqua attraverso una efficiente organizzazione del tessuto conduttore. Infatti, il numero ridotto di vasi per gruppo e la presenza molti vasi singoli, limiterebbe i danni da embolismi. L’assenza dei piani di perforazione scalariforme facilita il flusso della linfa. Le tracheidi vascolari collaborano alla conduzione della linfa coadiuvando i vasi nella loro funzione.

Citazione: Crivellaro A , Schweingruber FH , Urso T (2009). Relazione tra fattori ecologici e caratteri anatomici dello xilema di specie legnose dell’isola di Cipro: osservazioni preliminari . 7° Congresso Nazionale SISEF, Isernia – Pesche (IS), 29 Set – 03 Ott 2009, Contributo no. #c7.6.4