c7.1.2 – Strumenti evoluti di mobile-GIS a supporto del monitoraggio e della pianificazione forestale

Colle G, Clementel F, Floris A*, Marzullo L, Scrinzi G

Consiglio per la Ricerca in Agricoltura, Unità di Ricerca Monitoraggio e Pianificazione Forestale, Piazza Nicolini 6, I-38123 Trento
Collocazione: c7.1.2 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
7° Congresso SISEF *
Sessione 1: “Inventariazione e monitoraggio ambientale” *

Contatto: Antonio Floris (antonio.floris@entecra.it)

Abstract: All’interno del CRA-MPF si è costituito un gruppo di lavoro in Geomatica forestale, che ha ereditato le competenze e le risorse intellettuali sviluppate ed acquisite fin dai primi anni ’90 dalla sezione di Assestamento forestale ISAFA, le cui linee di ricerca hanno raggiunto una particolare specializzazione nei settori del radio-posizionamento satellitare di precisione, delle reti neurali per l’analisi statistica e la modellizzazione dei dati territoriali, del mobile GIS, degli strumenti e tecniche evoluti per le misure forestali. Particolare attenzione viene dedicata allo sviluppo di funzionalità software, talora in forma di veri e propri applicativi, per poter guidare gli operatori forestali in un’ampia serie di attività di rilevamento in campo e svolgere in tempo reale elaborazioni e analisi dei dati che i comuni applicativi di mobile-GIS non consentono. Il presente contributo vuole illustrare le recenti realizzazioni in termini di supporto metodologico e tecnologico alla revisione dell’assestamento forestale in Trentino, con particolare riferimento alla pianificazione di livello aziendale. L’introduzione di tecniche campionarie, la ridefinizione del ruolo inventariale della particella forestale e una sua migliore connotazione dendrometrica e tipologica interna, la progressività dello sforzo e dei costi di inventariazione rispetto all’importanza anche produttiva dei popolamenti, la georeferenziazione automatica dell’operatore e dell’informazione raccolta, l’archiviazione digitale in campo degli esiti dei rilievi, sono esempi di tale quadro di innovazione in cui la geomatica può fornire un significativo apporto. Vengono descritte alcune applicazioni GIS e mobile-GIS, per le quali sono stati sviluppati specifici moduli software, finalizzate alla stratificazione tipologica, al dimensionamento campionario e alla sua distribuzione spaziale, alla navigazione/posizionamento sul territorio e all’esecuzione dei rilievi in campo. Accanto a funzionalità che privilegiano un approccio verticale, cioè orientate a specifici progetti di rilevamento ed elaborazione, ne sono state messe a punto altre con capacità di fornire metodologie standardizzate per la raccolta e l’archiviazione di dati georeferenziati relativi a tipologie non predefinite di oggetti di natura eterogenea, garantendo la formalizzazione delle informazioni raccolte (approccio orizzontale). Particolare attenzione è stata dedicata all’interfaccia utente, con l’obiettivo di massimizzare l’operatività di rilevatori che non necessariamente devono essere degli esperti di GIS.

Citazione: Colle G, Clementel F, Floris A, Marzullo L, Scrinzi G (2009). Strumenti evoluti di mobile-GIS a supporto del monitoraggio e della pianificazione forestale . 7° Congresso Nazionale SISEF, Isernia – Pesche (IS), 29 Set – 03 Ott 2009, Contributo no. #c7.1.2