c6.3.13 – Valutazione quali-quantitativa di impianti per arboricoltura da legno di latifoglie di pregio in Piemonte

Nosenzo A* (1), Berretti R (1), Boetto G (1)

(1) Dip. AGROSELVITER, Univ. TO, v. L. da Vinci 44, 10095 Grugliasco
Collocazione: c6.3.13 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
6° Congresso SISEF *
Sessione 3: “Sessione 3: Energia, biomassa, arboricoltura” *

Abstract: L’applicazione in Piemonte del Regolamento C.E.E. 2080 del 1992, alla fine degli anni ‘90, ha portato a destinare quasi 10.000 ettari di terreni agricoli ad impianti per arboricoltura da legno. A distanza di oltre 10 anni dalla realizzazione dei primi impianti, si è inteso “monitorare” in modo sistematico i principali parametri relativi alla qualità degli assortimenti. Lo studio è stato condotto su 15 impianti distribuiti sul territorio piemontese. La scelta delle stazioni si è basata principalmente sulle specie impiegate e sullo schema di impianto. Per ogni stazione si è proceduto alla misurazione e valutazione di circa 100 piante su un’area rettangolare ritenuta rappresentativa della condizione media del popolamento. Di ogni pianta sono stati misurati il diametro a 1.3 m da terra, l’altezza totale e l’altezza inserzione chioma, mentre la qualità degli assortimenti ritraibili è stata stimata misurando: lunghezza e diametri estremi del toppo, freccia, numero e dimensione dei nodi visibili ed altri difetti di diversa natura, presenti sul fusto. Si è così potuto definire una classificazione della qualità degli assortimenti sulla base dalla normativa tecnica e commerciale relativa al collaudo del tondame, legata agli usi e consuetudini del settore. È stato anche realizzato un archivio fotografico delle singole piante e dell’intero popolamento. Tale archivio è finalizzato all’analisi dell’influenza che difetti presenti allo stato attuale possono avere sulla qualità finale degli assortimenti. I risultati si propongono come supporto conoscitivo utile alla gestione degli impianti, ponendo l’attenzione sia sui possibili assortimenti ritraibili a fine turno sia sulla definizione di nuovi criteri per eventuali diradamenti.

Citazione: Nosenzo A , Berretti R , Boetto G (2007). Valutazione quali-quantitativa di impianti per arboricoltura da legno di latifoglie di pregio in Piemonte . 6° Congresso Nazionale SISEF, Arezzo, 25 – 27 Set 2007, Contributo no. #c6.3.13