c6.1.10 – Analisi del ciclo fenologico di Larix decidua Mill. in ambiente alpino attraverso l’utilizzo di dati MODIS e di modelli fenologici

Cremonese E (2), Colombo R (1), Busetto L (1), Galvagno M (1), Meroni M (1), Migliavacca M (1), Morra di Cella U (2), Pari E (3), Siniscalco C (3)

(1) DISAT-Università degli Studi Milano Bicocca, Milano; (2) ARPA Valle d’Aosta, Aosta; (3) Università degli Studi di Torino (TO)
Collocazione: c6.1.10 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
6° Congresso SISEF *
Sessione 1: “Sessione 1: Selvicoltura, pianificazione, paesaggio” *

Contatto: Edoardo Cremonese (e.cremonese@arpa.vda.it)

Abstract: L’intervento presenta i risultati del progetto REPHLEX (REmote sensing of PHenology Larix Experiment), finalizzato allo studio del ciclo fenologico di Larix decidua in Valle d’Aosta, come indicatore di risposta a variazioni climatiche recenti. Tale studio è stato realizzato attraverso l’integrazione di osservazioni di campo con l’analisi di dati telerilevati e l’impiego di modelli fenologici, guidati da parametri meteorologici. Le osservazioni fenologiche sono state realizzate negli anni 2005, 2006 e 2007 presso 8 lariceti subalpini valdostani, con lo scopo di determinare le date di inizio della stagione vegetativa (apertura delle gemme), di senescenza e la lunghezza della stagione vegetativa (GSL). La variabilità spaziale osservata ha consentito di quantificare l’influenza della quota sul ciclo fenologico del larice, mentre le analisi interannuali hanno consentito di evidenziare le risposte della fenologia alle variazioni climatiche. L’elaborazione di serie temporali di NDVI (MODIS 250m 16-days) ha consentito di stimare le date di inizio e fine stagione con accuratezza. I modelli fenologici utilizzati sono lo Spring Warming per la stima delle date di inizio della stagione vegetativa e il Growing Season Index (GSI) per la stima della GSL. La calibrazione di tali modelli è stata realizzata utilizzando le osservazioni del 2005, la parametrizzazione è stata validata utilizzando i dati del 2006. I risultati hanno permesso di ottenere modelli fenologici utilizzabili nelle previsione degli eventi fenologici per il larice europeo nelle Alpi. Tali modelli hanno fornito risultati incoraggianti, in termini di accuratezza della stima degli eventi fenologici, e in particolare il GSI ha consentito di evidenziare il ruolo dei fattori ecologici nella determinazione dello sviluppo fogliare primaverile e della senescenza autunnale.

Citazione: Cremonese E , Colombo R , Busetto L , Galvagno M , Meroni M , Migliavacca M , Morra di Cella U , Pari E , Siniscalco C (2007). Analisi del ciclo fenologico di Larix decidua Mill. in ambiente alpino attraverso l’utilizzo di dati MODIS e di modelli fenologici . 6° Congresso Nazionale SISEF, Arezzo, 25 – 27 Set 2007, Contributo no. #c6.1.10