c5.7.64 – Moderni sistemi di lavoro nella raccolta del tondame di pioppo

Zanuttini R (1), Cielo P (2), Cremonini C (1), Settembri P (2)

(1) Dip. AGROSELVITER, Univ. TO, v. L. da Vinci 44, 10095 Grugliasco (TO) – (2) ForTeA Studio associato, Torino
Collocazione: c5.7.64 – Tipo Comunicazione: Poster
5° Congresso SISEF *
Sessione 7: “Poster” *

Contatto: R Zanuttini (roberto.zanuttini@unito.it)

Abstract: Il presente contributo ha inteso esaminare, attraverso un’indagine estesa a una dozzina di cantieri di utilizzazione del pioppo, gli aspetti tecnico-economici (analisi dei tempi di lavoro, produttività e calcolo dei costi) e le modalità operative connesse all’uso di macchine complesse quali teste abbattitrici, harvester, trattori portanti, cippatori e caricatori semoventi a braccio idraulico, confrontandole con i sistemi di lavoro tradizionali. Sono stati inoltre valutati gli aspetti relativi alla sicurezza e ai requisiti di formazione e professionalità del personale necessari alla loro corretta gestione. I sistemi di lavoro tradizionali adottati nell’utilizzazione dei pioppeti sono risultati efficienti per gli assortimenti da sfogliatura e segagione ma poco razionali per l’allestimento di quelli di minor diametro e pregio. L’utilizzo della macchina abbattitrice si è dimostrato utile a ridurre i tempi di lavoro, consentendo produttività di circa 2 volte superiori ai sistemi tradizionali, ma non altrettanto valida dal punto di vista economico, soprattutto se inserita in cantieri non ben organizzati. La sminuzzatura dei cimali e delle parti di fusto, che in genere sono destinati alla produzione di tondelli da cartiera e alla triturazione, è apparsa come una valida soluzione in grado di ridurre significativamente i costi di allestimento degli assortimenti minori e i rischi di infortuni legati alle operazioni di sistemazione manuale e carico. Per ciò che riguarda l’impiego degli harvester è emersa la necessità di svolgere ulteriori indagini, per meglio definirne potenzialità, limiti di impiego e costi. La loro progressiva diffusione sembrerebbe comunque confermarne la validità almeno per le aree più produttive e le ditte con maggiori capacità imprenditoriali. In generale, l’introduzione di questi macchinari, ha comportato una maggiore produttività e un significativo contenimento dei costi di raccolta degli assortimenti di minor pregio. Parimenti, grazie alla necessaria formazione e aggiornamento professionale, l’uso di questi sistemi di lavoro contribuisce al miglioramento degli aspetti socio-economici delle imprese del settore ed a rendere più agevole e sicuro il lavoro degli addetti che, nei sistemi tradizionali, vengono sottoposti ad un elevato stress psico-fisico a causa della netta prevalenza dell’uso della motosega.

Citazione: Zanuttini R , Cielo P , Cremonini C , Settembri P (2005). Moderni sistemi di lavoro nella raccolta del tondame di pioppo . 5° Congresso Nazionale SISEF, Grugliasco (TO), 27 – 29 Set 2005, Contributo no. #c5.7.64