c5.7.33 – Marcatori dominanti e codominanti caratterizzano diverse strategie di adattamento al sale in due ecotipi di P. alba.

Paolucci I (1), Piazzai M (1), Kuzminsky E (1), Sabatti M (1), Scarascia Mugnozza G (1), Muleo R (1)

(1) Dip. DISAFRI, Univ. TUS, v. S. Camillo de Lellis, 01100 Viterbo ‘ (2) Dip. Produzione Vegetale, Univ. Tuscia, v. S.C. DeLellis snc, 01100 Viterbo.
Collocazione: c5.7.33 – Tipo Comunicazione: Poster
5° Congresso SISEF *
Sessione 7: “Poster” *

Contatto: I Paolucci (muleo@unitus.it)

Abstract: All’interno del genere Populus, P. alba è una specie mediterranea tra le più interessanti per la ricerca sugli effetti degli stress ambientali, anche in relazione all’ampia estensione del suo areale di distribuzione naturale. I differenti habitat microclimatici possono agire come fattori selettivi sugli individui di questa specie, generando strategie di adattamento peculiari, come ad esempio quelli alla salinità e alla semiaridità, stress ambientali che ricorrono in alcuni ambienti mediterranei. In questo studio sono state utilizzate le tecniche RAPD, SSR e SCAR per discriminare due ecotipi di P. alba di diversa provenienza, uno dal sud (ecotipo 14P11) e uno dal nord (ecotipo 6K3) dell’Italia. Il valore segregante dei marcatori è stato verificato in sei individui della loro progenie F1. Piante propagate agamicamente dai parentali sono state caratterizzate, in condizioni controllate, sottoponendole a concentrazioni crescenti di NaCl disciolto nell’acqua di irrigazione. L’ecotipo 6K3 (settentrionale) è stato il più sensibile allo stress, mentre quello meridionale ha evidenziato una maggiore tolleranza, in base al comportamento fenotipico ed alla capacità di discriminare il sodio ed il cloro. L’impiego di 66 primer RAPD ha consentito di individuare 495 frammenti di DNA nei due individui parentali. Di questi 178 sono polimorfi per presenzaassenza, di cui 93 sono polimorfi specifici dell’ecotipo 14P11 ed 85 dell’ecotipo 6K3. Dell’insieme dei primer RAPD, 30, determinanti un numero elevato di ampliconi, sono stati impiegati nei 6 individui della progenie F1, osservando 54 marcatori RAPD segreganti. Tre ampliconi RAPD sono stati sequenziati per evolvere la tecnica RAPD in tecnica SCAR. Nei due parentali e nei 6 individui della progenie F1 la tecnica SCAR ha permesso l’individuazione di un marcatore SCAR segregante, caratterizzante l’ecotipo del nord. Sugli stessi ecotipi sono state impiegate 256 coppie di primer SSR, individuate in diverse specie del genere Populus. 158 hanno dato un prodotto di amplificazione, di questi 79 hanno prodotto ampliconi segreganti. Sei coppie di primer SSR hanno consentito l’amplificazione del DNA in un solo parentale, producendo, così, marcatori specifici potenzialmente associabili alla strategia di adattamento al sale.

Citazione: Paolucci I , Piazzai M , Kuzminsky E , Sabatti M , Scarascia Mugnozza G , Muleo R (2005). Marcatori dominanti e codominanti caratterizzano diverse strategie di adattamento al sale in due ecotipi di P. alba. . 5° Congresso Nazionale SISEF, Grugliasco (TO), 27 – 29 Set 2005, Contributo no. #c5.7.33