c5.7.20 – Studio della vegetazione secondo il metodo fitosociologico sinusiale integrato: applicazioni in alcune peccete altimontane in Trentino

Frizzera L (1,2), Camaret S (3)

(1) Centro di Ecologia Alpina, 38040 Viote del Monte Bondone (TN) – (2) Dip. TESAF, Univ. PD, Agripolis, v.le dell’Universita’ 16, 35020 Legnaro (PD) – (3) Université de Savoie -Chambery, Laboratoire d’Ecologie Alpine, University of Savoie, Scientifi
Collocazione: c5.7.20 – Tipo Comunicazione: Poster
5° Congresso SISEF *
Sessione 7: “Poster” *

Contatto: L Frizzera (frizzera@cealp.it)

Abstract: Nell’ambito di un progetto di ricerca sulle relazioni esistenti tra le forme di humus e la dinamica del bosco ‘progetto DINAMUS-, la vegetazione è stata descritta secondo il metodo fitosociologico sinusiale integrato. Tale metodo, basato sulla distinzione di più livelli di organizzazione spazio-temporale strettamente collegati tra loro, presenta due aspetti complementari: il primo riguarda la struttura e la diversità delle comunità vegetali, mentre il secondo è esplicativo dell’organizzazione e della dinamica dei sistemi fitocenotici (Gillet F. and Gallandat J.-D., 1996- J. Veg. Sci. 7: 13-18). Sono stati presi in considerazione i due primi livelli di organizzazione della vegetazione: le unità di base (comunità vegetali elementari) chiamate sinusie e i complessi di sinusie, chiamati fitocenosi. La procedura di studio è stata scelta per descrivere il mosaico della vegetazione a grande scala, in modo da permetterne il collegamento al funzionamento biologico delle forme di humus. In sei peccete altimontane situate nel territorio della provincia di Trento si è realizzata una tipologia di queste comunità ed è stata condotta una ricerca del loro determinismo ecologico. Inoltre, sono state costruite le mappe delle sinusie arboree, arbustive ed erbacee relative a quattro stadi della dinamica forestale (apertura, rinnovazione, intermedio, maturo), utili sia per lo studio della dinamica e della struttura spaziale della vegetazione, sia per stabilire il piano di campionamento di suolo, forme di humus, microclima, pedofauna, simbionti radicali e degradatori della lettiera.

Citazione: Frizzera L ,, Camaret S (2005). Studio della vegetazione secondo il metodo fitosociologico sinusiale integrato: applicazioni in alcune peccete altimontane in Trentino . 5° Congresso Nazionale SISEF, Grugliasco (TO), 27 – 29 Set 2005, Contributo no. #c5.7.20