c5.4.4 – L’Inventario degli Alberi Fuori Foresta (IAFF) come strumento di analisi del paesaggio e di supporto alle scelte di pianificazione territoriale

Paletto A* (1), De Natale F (1), Gasparini P (1), Morelli S (1), Tosi V (1)

(1) C.R.A. Istituto Sperimentale per l’Assestamento Forestale e l’Alpicoltura, p.zza Nicolini 1, 38100 Villanzano (TN)
Collocazione: c5.4.4 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
5° Congresso SISEF *
Sessione 4: “Pianificazione e paesaggio” *

Contatto: A Paletto (alessandro.paletto@isafa.it)

Abstract: Nel corso della FAO Expert Consultation on Global Forest Resources Assessment 2000, tenutasi nel 1996 a Kotka in Finlandia, viene evidenziata per la prima volta l’importanza degli alberi fuori foresta (AFF) e la conseguente necessità di avere delle informazioni complete e dettagliate su queste formazioni. Da allora, grazie soprattutto ai progetti pilota avviati dalla FAO alla fine degli anni ’90, l’attenzione internazionale si è focalizzata su tre principali aspetti: la definizione di cosa si deve intendere per AFF e la relativa classificazione in sottotipologie (formazioni forestali lineari, boschetti, alberi sparsi, ecc..); le più efficienti tecniche di campionamento atte a quantificare un fenomeno sparso e diffuso come quello degli AFF; il ruolo svolto dagli AFF, in termini ambientali, economici e sociali, sia nei paesi industrializzati che nei paesi in via di sviluppo. Sulla base di queste considerazioni il secondo Inventario Forestale Nazionale Italiano (INFC – Inventario Nazionale delle Foreste e dei Serbatoi Forestali di Carbonio) ha previsto nella prima fase dei rilievi, condotta mediante fotointerpretazione, la segnalazione di tutti i punti ricaduti su formazioni forestali lineari e su boschetti. L’INFC fornisce pertanto informazioni su una parte considerevole per estensione e importanza degli alberi fuori foresta sul territorio nazionale. La disponibilità di questi dati ha permesso di intraprendere un’analisi più dettagliata dei caratteri degli alberi fuori foresta e del ruolo che essi svolgono nel paesaggio. E’ stata così avviata la realizzazione di uno specifico inventario degli alberi fuori foresta (IAFF) sulla base di una metodologia messa a punto e sperimentata su tre regioni test, rappresentative del Nord, Centro e Sud Italia. I primi risultati dell’IAFF presentati in questo lavoro consentono di fare una prima analisi dei caratteri e della distribuzione dei diversi tipi di AFF in un territorio dell’Italia centrale in cui la presenza di queste formazioni risulta particolarmente significativa.

Citazione: Paletto A , De Natale F , Gasparini P , Morelli S , Tosi V (2005). L’Inventario degli Alberi Fuori Foresta (IAFF) come strumento di analisi del paesaggio e di supporto alle scelte di pianificazione territoriale . 5° Congresso Nazionale SISEF, Grugliasco (TO), 27 – 29 Set 2005, Contributo no. #c5.4.4