c5.3.6 – Profili monoterpenici in risposta all’attacco di Heterobasidion parviporum in Picea abies Karst.

Zamponi L (1), Capretti P* (1), Karlsson B (2), Michelozzi M (3)

(1) Dipartimento di Biotecnologie Agrarie, Sez. Patologia Vegetale, Univ FI, P.le delle Cascine 28, 50144 Firenze – (2) The Forestry Research Institute, Ekebo, Sweden – (3) Istituto di Genetica Vegetale, C.N.R., v. Madonna del Piano, 50019 Sesto F.no (FI
Collocazione: c5.3.6 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
5° Congresso SISEF *
Sessione 3: “Metabolismo secondario, fattori di stress e strategie di mitigazione” *

Contatto: P Capretti (letizia.zamponi@unifi.it)

Abstract: Ringraziamenti: Questa ricerca è stata condotta nell’ambito del progetto the European Community Project QLRT-2000-00241 ‘Resistance of spruce to root and butt rot disease’. In questo studio sono state condotte prove di inoculazione artificiale con Heterobasidion parviporum (Niemelä & Korhonen) su abete rosso. A tale scopo sono state utilizzate piante di 15 anni d’età allevate presso il vivaio del Corpo Forestale dello Stato di Vallombrosa e cloni di 4 anni selezionati presso l’Istituto di Ricerca di Scienze Forestali a Ekebo (Svezia) per la resistenza a questo patogeno. L’accrescimento del fungo è stato misurato nelle piante di 15 anni dopo 4 mesi di incubazione e dopo 6 settimane nei cloni. Campioni di corteccia sono stati prelevati nella zona di inoculazione e in tessuti di controllo. La composizione terpenica è stata analizzata mediante gascromatografia capillare e i costituenti terpenici sono stati identificati attraverso il confronto con i tempi di ritenzione di campioni autentici. I cloni ‘resistenti’ hanno mostrato un minor accrescimento del patogeno ed una minore estensione della necrosi corticale rispetto ai ‘suscettibili’; inoltre è risultata significativa la correlazione diretta fra sviluppo fungino e necrosi. Sono state osservate variazioni nel contenuto dei singoli monoterpeni tra la resina costitutiva e la resina sintetizzata in risposta all’infezione con questo patogeno. Viene discusso il ruolo di difesa delle sostanze terpeniche contro l’attacco di H. parviporum e quindi la possibilità di utilizzare i monoterpeni come marcatori biochimici in programmi di miglioramento per la resistenza a questa fitopatia.

Citazione: Zamponi L , Capretti P , Karlsson B , Michelozzi M (2005). Profili monoterpenici in risposta all’attacco di Heterobasidion parviporum in Picea abies Karst. . 5° Congresso Nazionale SISEF, Grugliasco (TO), 27 – 29 Set 2005, Contributo no. #c5.3.6