c3.9.7 – Andamento a lungo termine della crescita e allocazione del carbonio di una fustaia di faggio in Turingia (Germania)

Bascietto M*, Masci A, Hainy M, Matteucci G

Dipartimento di Scienze dell’Ambiente Forestale e delle sue Risorse, Università degli Studi della Tuscia – Viterbo
Collocazione: c3.9.7 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
3° Congresso SISEF *
Sessione 9: “Foreste e Cambiamento Climatico” *

Contatto: Marco Bascietto (bask@unitus.it)

Abstract: Evidenze dell’aumento della crescita in altezza, di incremento corrente e di biomassa nella seconda metà del secolo scorso sono state avanzate da svariati autori in foreste sia di latifoglie sia di conifere dell’Europa centrale. Fra i possibili fattori che influenzano la produttività si annoverano il passato uso del suolo, le modalità di rinnovazione, i trattamenti selvicolturali, i danni a-biotici, i fattori climatici, la deposizione di azoto, l’effetto serra, il turnover della sostanza organica, le proprietà chimiche del suolo, gli effetti microbiologici. Questo studio prende in considerazione la variazione della crescita in altezza, diametro e biomassa, di tre particelle di differente età (40, 70 e 120 anni) di una fustaia di faggio trattata a tagli successivi situata in Turingia (Germania). Tramite un campionamento di biomassa, metodi di analisi del fusto e di upscaling a livello di pianta e di popolamento si ricostruisce la variazione degli incrementi diametrali, in altezza e in biomassa delle tre particelle. Dal confronto degli andamenti di crescita delle tre particelle vengono rilevate e discusse variazioni a lungo termine della provvigione e della assimilazione del carbonio atmosferico da parte del popolamento.

Citazione: Bascietto M, Masci A, Hainy M, Matteucci G (2001). Andamento a lungo termine della crescita e allocazione del carbonio di una fustaia di faggio in Turingia (Germania) . 3° Congresso Nazionale SISEF, Viterbo, 15 – 18 Ott 2001, Contributo no. #c3.9.7