c3.7.1 – Tipologia forestale del Trentino: caratteristiche e applicazioni

Odasso M (1)*, Sitzia T (2), Sottovia L (3), Zanella A (4)

(1) via Tessara, 2 – Canzolino, Pergine Valsugana TN (2) via Tresevoli, 10 Mirano VE (3) Servizio Foreste – Provincia Autonoma Trento, Trento (4) Dip.to di Scienze Forestali, Università di Padova – Padova
Collocazione: c3.7.1 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
3° Congresso SISEF *
Sessione 7: “Biodiversità Forestale” *

Contatto: Maurizio Odasso (maodas@tin.it)

Abstract: Nel corso del 2001 è stato ultimato lo studio dei tipi forestali del Trentino, intesi come unità ecologico’vegetazionali sulle quali sarà possibile fondare la pianificazione forestale e territoriale. Elemento caratterizzante del lavoro è stato la suddivisione del territorio provinciale in aree omogenee dal punto di vista della distribuzione delle specie forestali. Si fornisce un breve inquadramento dell’articolazione in unità tipologiche della vegetazione forestale trentina e della loro distribuzione nelle aree territoriali omogenee. Si specificano inoltre i vantaggi di un tale approccio nell’attribuzione ad ogni tipo forestale di indicatori di pregio floristico o di altri indicatori di valutazione della biodiversità. Tali indicatori anche se riferiti ad uno stesso tipo forestale possono assumere valori diversi a seconda dell’unità territoriale oggetto di studio, in funzione della locale rarità e particolarità naturalistica o paesaggistica. La disponibilità di molte informazioni inventariali referenziate per particella forestale pone le basi per la caratterizzazione dei tipi forestali anche sotto il profilo biometrico. Il presupposto necessario consiste nell’individuazione di popolazioni di particelle a superficie (quasi) esclusivamente attribuibile ad un’unica unità tipologica.

Citazione: Odasso M , Sitzia T , Sottovia L , Zanella A (2001). Tipologia forestale del Trentino: caratteristiche e applicazioni . 3° Congresso Nazionale SISEF, Viterbo, 15 – 18 Ott 2001, Contributo no. #c3.7.1