c3.4.5 – Diversità adattativa all’ambiente meso-mediterraneo in provenienze di Paulownia spp.

Musicanti A* (1), Monteverdi C (1), Mapelli S (2), Cannata F (1)

(1) CNR Istituto per l’Agroselvicoltura – Porano (TR) – Italy (2) CNR Istituto di Biosintesi Vegetale – Milano (MI) – Italy
Collocazione: c3.4.5 – Tipo Comunicazione: Poster
3° Congresso SISEF *
Sessione 4: “Arboricoltura per la produzione e per l’ambiente” *

Contatto: Alessandro Musicanti (a.musicanti@ias.tr.cnr.it)

Abstract: Un impianto sperimentale è stato creato nel giugno del 2000 allo scopo di studiare le capacità di adattamento e le potenzialità di accrescimento di diverse provenienze geografiche appartenenti al genere Paulownia, genere questo dalle notevoli prospettive agroforestali. L’impianto sperimentale è stato eseguito in Umbria nel comune di Orvieto (TR), in territorio collinare, utilizzando giovani semenzali appartenenti a 3 specie, P. elongata S.Y.Hu, P. fortunei Hemsl e P. tomentosa Hemsl. Ciascuna specie è rappresentata da 5 provenienze, distribuite in parcelle da nove piante, secondo uno schema a 3 blocchi randomizzati. Misure biometriche (diametro basale ed altezza) sono state effettuate al termine della prima ed al principio della seconda stagione di crescita. Sulla base di questi dati è stata individuata una provenienza best ed una poorest per ciascuna delle 3 specie esistenti. L’attività primaria è stata studiata per comprendere le basi fisiologiche responsabili della diversa adattabilità della selezione. Sono state condotte misure di tipo fisiologico (assimilazione, traspirazione, conducibilità stomatica, potenziali idrici ed isotopi stabili). Sono state inoltre effettuate misure di tipo fenologico (apertura primaverile delle gemme e caduta autunnale delle foglie). La capacità di accrescimento è risultata piuttosto variabile all’interno della medesima specie con differenze anche del 100% tra diverse provenienze nei confronti del parametro altezza. Le misure di scambio gassoso hanno mostrato differenze notevoli tra le diverse specie con valori di assimilazione anche 4 volte superiori nelle provenienze best rispetto alle poorest. All’interno delle provenienze best individuate, la specie P. tomentosa mostra i parametri biometrici più elevati.

Citazione: Musicanti A , Monteverdi C , Mapelli S , Cannata F (2001). Diversità adattativa all’ambiente meso-mediterraneo in provenienze di Paulownia spp. . 3° Congresso Nazionale SISEF, Viterbo, 15 – 18 Ott 2001, Contributo no. #c3.4.5