c3.3.5 – Il ruolo dei rimboschimenti nella lotta alla desertificazione

Iovino F (1), Menguzzato G (1)*

(1) Dip. di Agrochimica e Agrobiologia, Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria
Collocazione: c3.3.5 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
3° Congresso SISEF *
Sessione 3: “Foreste e selvicoltura per la protezione del territorio” *

Contatto: Giuliano Menguzzato (gmenguzzato@unirc.it)

Abstract: L’Italia rientra tra i Paesi colpiti dalla desertificazione, un antico ma attualissimo flagello. I dati disponibili indicano che circa il 27% del territorio è esposto ad un elevato rischio di erosione, mentre il 69% ad un rischio lieve-moderato. L’erosione è uno dei sintomi più significativi della desertificazione ed è legata alla alterazione della copertura vegetale per cause naturali o antropiche. Alcuni eventi che modificano l’efficienza del bosco (incendi, valanghe, venti catastrofici,ecc.) sono di immediata evidenza poichè causano la distruzione dei soprassuoli forestali su superfici più o meno vaste. Altri, invece, sono più insidiosi in quanto determinano effetti meno visibili, ma altrettanto negativi. Innescano processi degradativi non sempre facilmente percettibili: l’applicazione di forme di gestione che semplificano la struttura dei boschi; il pascolo eccessivo, con i noti effetti sulla rinnovazione e sul suolo; l’alta concentrazione del flusso turistico, in alcune zone. La gestione sostenibile dei sistemi forestali e l’ampliamento della superficie forestale figurano tra le misure previste nel programma nazionale per la lotta alla siccità e alla desertificazione approvato dal CIPE nel dicembre 1999. La storia ed il significato dei rimboschimenti non sono avulsi da tali problematiche. In Italia, come in tutti i Paesi mediterranei, è stata svolta una politica dei rimboschimenti e di restaurazione forestale nell’ambito di quella che veniva definita “bonifica montana”, tesa a contrastare la degradazione dei suoli attraverso l’opera di ricostituzione boschiva. Il lavoro, partendo dall’analisi delle situazioni di degrado del territorio calabrese agli inizi del 1950, illustra le tecniche di rimboschimento adottate nei differenti contesti pedoclimatici, evidenzia i risultati ottenuti e fornisce una valutazione, a distanza di circa quaranta anni, sul ruolo di questi interventi nella lotta alla desertificazione.

Citazione: Iovino F , Menguzzato G (2001). Il ruolo dei rimboschimenti nella lotta alla desertificazione . 3° Congresso Nazionale SISEF, Viterbo, 15 – 18 Ott 2001, Contributo no. #c3.3.5