c2.6.38 – Polimorfismo del DNA cloroplastico in popolazioni naturali di Populus tremula L.

Salvini D, Fineschi S, Taurchini D, Malvolti ME

CNR, Istituto per l’Agroselvicoltura, via Marconi 2, 05010 Porano – TR
Collocazione: c2.6.38 – Tipo Comunicazione: Poster
2° Congresso SISEF *
Sessione 6: “Posters” *

Abstract: Questo studio è stato condotto su dieci popolazioni naturali italiane di pioppo tremulo, situate in tre aree geografiche differenti, rispettivamente quattro popolazioni al nord, tre al centro e tre al sud. Per ogni popolazione sono stati analizzati sei individui e cinque frammenti del genoma cloroplastico. I frammenti sono stati amplificati via PCR mediante l’utilizzo di primer cosiddetti ’universali’, che amplificano regioni non codificanti. I frammenti così amplificati sono stati poi digeriti con enzimi di restrizione e sottoposti ad analisi elettroforetica. La diversità genetica calcolata tra popolazioni ha messo in evidenza un valore molto basso (GST = 0.177) rispetto a quanto normalmente si verifica nelle angiosperme, in quel gruppo di piante cioè, in cui i genomi cloroplastico e mitocondriale sono ereditati per via materna. Questo valore potrebbe essere dovuto al meccanismo di propagazione del seme, prevalentemente anemofila, tipica di tutti i pioppi.

Citazione: Salvini D, Fineschi S, Taurchini D, Malvolti ME (1999). Polimorfismo del DNA cloroplastico in popolazioni naturali di Populus tremula L. . 2° Congresso Nazionale SISEF, Bologna, 20 – 22 Ott 1999, Contributo no. #c2.6.38