c2.6.23 – Diversità, aspetti vegetazionali e selvicolturali di formazioni boschive del piano submontano del gruppo del Monte Terminillo (RI)

Masci A (1), Boncompagni A (2), Scarascia-Mugnozza G (1)

(1) DI.S.A.F.Ri., Università della Tuscia – Viterbo – (2) Corpo Forestale dello Stato – Cittaducale (Ri)
Collocazione: c2.6.23 – Tipo Comunicazione: Poster
2° Congresso SISEF *
Sessione 6: “Posters” *

Abstract: Nell’ambito delle formazioni boschive della fascia submontana del massiccio calcareo del monte Terminillo, sono stati effettuati dei rilievi dendrometrici a carico della componente fanerofitica (alberi ed arbusti) per caratterizzarne la struttura, e per indagare sulla composizione e la diversità specifica. La ricerca ha interessato formazioni di greto asciutto, cedui in varie condizioni di fertilità, pendenza ed esposizione, successioni secondarie su terreni ex-pascolivi o ex coltivi, rimboschimenti di conifere. Il carpino nero (Ostrya carpinifolia Scop.) è risultato spesso prevalente o comunque abbondante; la ricchezza specifica e la diversità sono nella gran parte del campione piuttosto elevate. La maggioranza dei cedui rilevati sono invecchiati e questo pone delle ulteriori problematiche nell’ipotesi di un ritorno alla gestione. Dei rilievi di tipo qualitativo (dati di presenza assenza) hanno interessato anche la componente erbacea. Mediante analisi multivariata si è cercato di individuare dei raggruppamenti delle varie aree del campione in tipologie che avessero un certo significato anche dal punto di vista selvicolturale. Per queste tipologie si sono fornite anche delle linee di massima per la futura gestione tenendo conto dei possibili impatti di questa sulla diversità specifica attuale.

Citazione: Masci A , Boncompagni A , ScarasciaMugnozza G (1999). Diversità, aspetti vegetazionali e selvicolturali di formazioni boschive del piano submontano del gruppo del Monte Terminillo (RI) . 2° Congresso Nazionale SISEF, Bologna, 20 – 22 Ott 1999, Contributo no. #c2.6.23