c2.4.1 – Impatto del cambiamento climatico sulle foreste italiane: il progetto MURST/IMPAFOR

Magnani F, Consiglio L, Borghetti M*

Dip.to Prod. Vegetale, Univ. Basilicata, 85100 Potenza (PZ)
Collocazione: c2.4.1 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
2° Congresso SISEF *
Sessione 4: “Foreste e cambiamenti climatici: ricerca e applicazioni dopo Kyoto” *

Abstract: La rappresentazione dell’impatto dell’aumento dell’anidride carbonica atmosferica e del cambiamento climatico sulle foreste (sia in termini di produzione legnosa che di bilancio del carbonio a livello ecosistemico) può essere ottenuta attraverso l’uso di modelli funzionali, costruiti su basi fisiologiche, in grado di rappresentare i processi di accrescimento dei soprassuoli forestali. In questa sede viene presentata la simulazione, ottenuta con il modello di processo HYDRALL (Magnani et al., 1999 – Plant, Cell and Env., in press), della produttività e del bilancio del carbonio di boschi di conifere rappresentativi del piano mediterraneo e sub-montano (Pinus halepensis, Pinus pinaster) e di impianti, sempre di conifere, per arboricoltura da legno (Pseudotsuga menziesii, Pinus radiata). HYDRALL è in grado di simulare la crescita di soprassuoli coetaneiformi in risposta a diversi fattori ambientali: radiazione, temperatura,anidride carbonica atmosferica, umidità dell’aria, precipitazioni, velocità del vento, granulometria del suolo.

Citazione: Magnani F, Consiglio L, Borghetti M (1999). Impatto del cambiamento climatico sulle foreste italiane: il progetto MURST/IMPAFOR . 2° Congresso Nazionale SISEF, Bologna, 20 – 22 Ott 1999, Contributo no. #c2.4.1