c2.1.6 – Rimboschimento spontaneo di coltivi abbandonati nelle Prealpi Orobiche

Ghidotti N, Piussi P

Ist. Selvicoltura, Univ. Firenze, v. S. Bonaventura 13, 50144 Firenze (FI)
Collocazione: c2.1.6 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
2° Congresso SISEF *
Sessione 1: “Selvicoltura sostenibile e metodi innovativi di pianificazione” *

Abstract: Il rimboschimento spontaneo di coltivi è visto come un processo di ’rinaturalizzazione’; esso è comunque condizionato da attività svolte in precedenza dall’uomo e quindi il concetto di naturalità’ in questo contesto va analizzato criticamente. Nel territorio di Aviatico (BG) si è studiata la distribuzione della vegetazione arborea presente in coltivi abbandonati in relazione alla presenza di terrazzi per la sistemazione del suolo. I muri sono un sito privilegiato per l’insediamento delle specie legnose che radicano soprattutto alla base, ma anche nelle fessure tra le pietre del muro o sul ciglio. Sui terreni non terrazzati la formazione prevalente è l’orno ostrieto mentre sui terreni sistemati a terrazzi il tipo prevalente è l’acero frassineto. Il tipo di copertura boschiva che si insedia sui coltivi abbandonati sembra essere fortemente condizionato dalle condizioni di suolo create dall’uomo per la messa a coltura. Sembra quindi opportuno tenere distinta la “naturalità” del processo successionale e la “non naturalità” dell’assetto finale della vegetazione, condizionato, tra le altre cose, dal tipo di substrato che costituisce un vero e proprio manufatto. Di questo bisogna anche ricordare la relativa labilità: la progressiva distruzione dei muri di sostegno può portare ad una scomparsa dei terrazzi, o almeno delle condizioni ambientali da essi assicurate. Questa trasformazione, che è già in atto, potrebbe avere per conseguenza una deviazione del dinamismo successionale oltre che altre implicazioni sui processi erosivi ed il deflusso delle acque.

Citazione: Ghidotti N, Piussi P (1999). Rimboschimento spontaneo di coltivi abbandonati nelle Prealpi Orobiche . 2° Congresso Nazionale SISEF, Bologna, 20 – 22 Ott 1999, Contributo no. #c2.1.6