c2.1.25 – Pianificazione forestale di proprietà private in aree protette

Calvo E, Gallinaro N

ARF Lombardia, via Ponchielli 2/a, 20129 Milano (MI)
Collocazione: c2.1.25 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
2° Congresso SISEF *
Sessione 1: “Selvicoltura sostenibile e metodi innovativi di pianificazione” *

Abstract: Nell’attuale contesto di riordino delle competenze in materia agronomico – forestale che sta interessando la Regione Lombardia ed in termini più generali l’intero panorama europeo e nazionale, il lavoro presentato sviluppa mediante l’esame di casi concreti e di riflessioni generali il ruolo dell’Ente pubblico nella pianificazione e nella gestione dei soprassuoli forestali di proprietà privata. In particolare vengono considerati i ruoli, i limiti operativi e le prospettive di intervento nel contesto prealpino e collinare dove la proprietà privata estremamente frammentata è elemento caratterizzante. In questo contesto vengono sinteticamente presentati ed analizzati criticamente alcuni esempi di pianificazione forestale sviluppati nella Regione Lombardia. Tali lavori basati su un’analisi finalizzata a caratterizzare ecologicamente i popolamenti forestali e sull’attribuzione agli stessi di attitudini funzionali prevalenti, mettono in luce possibili forme di piano interessanti l’insieme dei soprassuoli privati. In relazione anche alle diverse caratteristiche dei proprietari, si evidenziano indicazioni gestionali specifiche in funzione dell’estensione e del valore delle superfici boscate. L’attuazione di un adeguato circuito di informazione e di comunicazione tra ente e proprietari boschivi rappresenta infine il presupposto di ogni futura azioni di intervento.

Citazione: Calvo E, Gallinaro N (1999). Pianificazione forestale di proprietà private in aree protette . 2° Congresso Nazionale SISEF, Bologna, 20 – 22 Ott 1999, Contributo no. #c2.1.25