c2.1.23 – Indici di biodiversità come ausilio per la pianificazione forestale

De Natale F, Gasparini P, Pignatti G*

Istituto Sperimentale per l’Assestamento Forestale e per l’Alpicoltura (ISAFA), Piazza Nicolini, 6 – 38050 Villazzano (TN).
Collocazione: c2.1.23 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
2° Congresso SISEF *
Sessione 1: “Selvicoltura sostenibile e metodi innovativi di pianificazione” *

Abstract: Alla luce delle più recenti acquisizioni della comunità scientifica e dei principi sanciti dai documenti ufficiali di politica ambientale e forestale, la conservazione della diversità biologica degli ecosistemi diviene uno dei principali obiettivi della gestione delle foreste. Nella pianificazione forestale emerge la necessità di disporre di strumenti per la valutazione della biodiversità in modo da orientare la gestione a fini conservativi. La varietà degli aspetti che influenzano la biodiversità richiederebbe un lavoro di analisi molto dettagliato non sempre compatibile con le esigenze più operative delle attività forestali. Nello studio presentato si prende in esame un’area forestale di elevata valenza sociale e ambientale, situata in Trentino, per la quale è stato messo a punto e sperimentato un sistema di indicatori di biodiversità come supporto per la pianificazione forestale. L’analisi degli indicatori, fra cui il tipo forestale, la ricchezza specifica, la struttura del popolamento, la presenza di microambienti, i fattori antropici, è stata condotta mediante la costruzione di un sistema informativo, con tecniche di tipo GIS. Il risultato dello studio consiste in un metodo per l’individuazione degli elementi del territorio più rilevanti per la diversità biologica, che integra strumenti tradizionali e innovativi dell’assestamento forestale.

Citazione: De Natale F, Gasparini P, Pignatti G (1999). Indici di biodiversità come ausilio per la pianificazione forestale . 2° Congresso Nazionale SISEF, Bologna, 20 – 22 Ott 1999, Contributo no. #c2.1.23