c2.1.19 – Pianificazione delle foreste di montagna: confronto tra diversi metodi di valutazione della funzione protettiva

Calvo E*

ARF Lombardia, via Ponchielli 2/a, 20129 Milano (MI)
Collocazione: c2.1.19 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
2° Congresso SISEF *
Sessione 1: “Selvicoltura sostenibile e metodi innovativi di pianificazione” *

Abstract: Nell’ambito delle attività di pianificazione delle Foreste Demaniali Regionali della Regione Lombardia sono stati messi a confronto, nell’area della F.D.R. Val Gerola in provincia di Sondrio, diversi metodi di valutazione della funzione protettiva dei boschi: il metodo di valutazione del grado di stabilità (Langenegger, 1979) di elaborazione svizzera; il metodo di valutazione del rischio di erosione reale (ERSAL 1994) elaborato nell’ambito del Progetto CEE Epoch (’European Programme on Climatology and Natural Hazard’); il metodo semplificato di valutazione della funzione protettiva elaborata dall’A.R.F. Lombardia nel contesto di strumenti di valutazione multifunzionale delle foreste. Il presente lavoro illustra la particolarità dei tre approcci evidenziando per l’area unitaria campione i risultati conseguiti ed il loro significato nello sviluppo pianificatorio.

Citazione: Calvo E (1999). Pianificazione delle foreste di montagna: confronto tra diversi metodi di valutazione della funzione protettiva . 2° Congresso Nazionale SISEF, Bologna, 20 – 22 Ott 1999, Contributo no. #c2.1.19