c1.4.1 – Urbanistica e assestamento forestale: discipline a confronto

Gualdi V

Istituto di Selvicoltura e Assestamento Forestale, Università di Bari
Collocazione: c1.4.1 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
1° Congresso SISEF *
Sessione 4: “Pianificazione e controllo del territorio forestale” *

Abstract: L’uomo, sin dall’antichità, ha organizzato l’assetto, sia dei centri urbani che andava costruendo, sia delle foreste sempre più interessate da prelievi legnosi: fra le due attività si sono venute a realizzare non poche interconnessioni in relazione, ad esempio, alle destinazioni, edili e stradali, degli assortimenti legnosi, specialmente di quelli di maggiore pregio, tratti dalle utilizzazioni boschive. Gli studi della pianificazione degli interventi a favore della città, così come quelli omologhi, rivolti alla conservazione della foresta, si sono sviluppati in Europa solo di recente: i pubblici poteri, infatti, con l’industrializzazione hanno dovuto regolamentare l’espansione della città, non di rado divenuta invivibile, così come, con l’aumento del consumo di legname, hanno dovuto disciplinare il prelievo dello stesso dalle foreste, tenendo conto delle loro potenzialità produttive, accertate con studi sempre più approfonditi. Con il progresso delle Scienze, le ricerche in campo urbanistico e assestamentale hanno avuto sviluppi, che hanno dato luogo alla definizione delle due discipline, il cui confronto, specialmente per quanto attiene alle vicende storiche che le hanno caratterizzate e alle loro prospettive future, risulta quanto mai interessante, anche in relazione a comuni peculiarità, ancora poco note.

Citazione: Gualdi V (1997). Urbanistica e assestamento forestale: discipline a confronto . 1° Congresso Nazionale SISEF, Legnaro (PD), 04 – 06 Giu 1997, Contributo no. #c1.4.1