c1.2.5 – Indagini su modelli colturali agro-forestali nell’Appennino settentrionale

Minotta G, Roffi F, Bagnaresi U

Dipartimento di Colture Arboree, Università di Bologna
Collocazione: c1.2.5 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
1° Congresso SISEF *
Sessione 2: “Stato attuale, sostenibilità e progressi tecnici della selvicoltura italiana” *

Abstract: La ricerca è in corso da alcuni anni in una località dell’Appennino forlivese, nella quale sono posti a confronto alcuni modelli colturali agroforestali che prevedono la consociazione tra specie arboree con legno di pregio (ciliegio ed acero montano) e specie erbacee di interesse foraggero (es. loglio). In particolare, nella presente nota vengono riportati i dati riguardanti l’influenza della vegetazione erbacea sullo sviluppo della componente arborea del sistema nei primi anni dall’impianto. A questo fine, è stato rilevato l’andamento del contenuto idrico e della concentrazione di azoto nitrico ed ammoniacale nel terreno, a due diverse profondità, in relazione alla modalità di gestione delle interfile dell’impianto arboreo (inerbimento abbinato a periodici sfalci, ovvero diserbo della vegetazione spontanea con prodotti chimici). I dati ottenuti sono stati correlati allo sviluppo delle piante arboree registrato nelle diverse tesi poste a confronto. I risultati fino ad ora ottenuti indicano una riduzione dei ritmi di accrescimento iniziale delle specie arboree, attribuibile, almeno in parte, ad una influenza della copertura erbacea sui fattori edafici rilevati. Tale effetto è inoltre apparso diverso in relazione alle specie costituenti il tappeto erbaceo presente nelle interfile.

Citazione: Minotta G, Roffi F, Bagnaresi U (1997). Indagini su modelli colturali agro-forestali nell’Appennino settentrionale . 1° Congresso Nazionale SISEF, Legnaro (PD), 04 – 06 Giu 1997, Contributo no. #c1.2.5