c1.1.12 – Modelli non-lineari clima-accrescimento: un nuovo strumento di analisi delle risposte della vegetazione ai cambiamenti globali

Carrer M, Urbinati C

Dipartimento Territorio e Sistemi Agroforestali, Università di Padova
Collocazione: c1.1.12 – Tipo Comunicazione: Presentazione orale
1° Congresso SISEF *
Sessione 1: “Impatto dei cambiamenti globali e del territorio sulle foreste” *

Abstract: Viene presentato un nuovo approccio nel calcolo delle relazioni clima-accrescimento basato sull’utilizzo di Reti Neuronali Artificiali (ANN). Nei metodi più diffusi sinora utilizzati, il calcolo della correlazione semplice o delle funzioni di risposta, le relazioni che emergono sono esclusivamente di tipo lineare. Grazie alle ANN è invece possibile evidenziare anche le eventuali risposte non lineari, quindi, risulta più attendibile la valutazione e quantificazione della reale influenza dei parametri climatici sull’accrescimento anulare. Le indagini, che hanno interessato tre specie (larice, pino cembro e abete rosso), sono state condotte su un popolamento arboreo di timberline nelle Dolomiti Ampezzane. Il calcolo delle funzioni di risposta attraverso le ANN ha permesso di raggiungere percentuali di varianza spiegata dai modelli di oltre l’85% e livelli di significatività molto elevati (p < 10-4), decisamente superiori ai corrispondenti risultati ottenuti con le funzioni di risposta classiche. La maggiore potenzialità di questo approccio sta soprattutto nella capacità di interpretare le relazioni non-lineari e di individuare un preciso intervallo di valori all’interno del quale le variabili climatiche influiscono significativamente sull’accrescimento degli anelli legnosi. E’ stato così possibile evidenziare, per le tre specie, dei valori soglia superati i quali si registra la reale risposta incrementale, e dei valori limite, oltre i quali non vi sono ulteriori variazioni nella dinamica auxologica. La definizione di modelli non lineari, più rispondenti alle reali risposte delle piante alle variabili ambientali, consente perciò di approfondire le conoscenze riguardanti i meccanismi di interazione tra fattori climatici e accrescimento e quindi di porre le basi per previsioni più attendibili nei riguardi di eventuali reazioni delle specie forestali a cambiamenti climatici su vasta scala.

Citazione: Carrer M, Urbinati C (1997). Modelli non-lineari clima-accrescimento: un nuovo strumento di analisi delle risposte della vegetazione ai cambiamenti globali . 1° Congresso Nazionale SISEF, Legnaro (PD), 04 – 06 Giu 1997, Contributo no. #c1.1.12